ANCORA TROPPO AMIANTO IN CITTA'!

Da svariati anni, il Movimento 5 Stelle del Cremasco ha intrapreso un'accurata azione di monitoraggio volta ad individuare le non poche situazioni in cui la presenza di amianto è causa di messa in pericolo della salute pubblica. Grazie a questa attività di controllo condotta sulla base delle più recenti disposizioni normative (statali e regionali), l'Amministrazione Comunale, dopo anni di latitanza e di continui rinvii, ha finalmente intrapreso i lavori di bonifica su alcuni edifici pubblici che per troppo tempo sono stati utilizzati dalla Cittadinanza cremasca nonostante la massiccia presenza di amianto. Ricordiamo che è solo grazie all'insistenza del Portavoce comunale Manuel Draghetti che, dopo anni, sono stati acquisiti gli indici di degrado riguardanti l'amianto presente sugli edifici pubblici. Gridano ancora vendetta i 1600 mq di amianto sui tetti del mercato ortofrutticolo (proprietà comunale), classificati come "scadenti" e da bonificare già da almeno entro due anni fa.

Ora a preoccupare è il Quartiere di San Bernardino, con particolare riguardo alla zona compresa tra Via Monte Santo e Via XI Febbraio dove sono ubicate le strutture della Ex Tripperia e della Ex Grimeca, due ferite aperte nel Quartiere e da recuperare assolutamente, le cui coperture sono ancora in eternit. Si tratta, quindi, di un'area in cui sono presenti numerose e significative attività aperte al pubblico, prima fra tutte, l'Oratorio parrocchiale.

Il Movimento 5 Stelle Cremasco, pur nella consapevolezza che delle operazioni di bonifica dell'amianto relative alle strutture dell'Ex Tripperia e della Ex Grimeca debbano farsi carico le rispettive proprietà, è convinto che l'Ente locale, proprio in ragione della sua funzione di tutela dell'interesse della Comunità Locale, possa, anzi debba, farsi promotore di un puntuale confronto tra le proprietà di tali strutture e le Autorità sanitarie, così da individuare puntualmente le operazioni necessari alla bonifica dell'amianto e stilare un cronoprogramma dei singoli interventi. La definizione delle operazioni di bonifica e la certezza dei tempi della loro realizzazione rappresentano la via maestra per risolvere l'annosa vicenda della presenza di amianto e per rassicurare quanto abitano nella zona.

Il Movimento 5 Stelle di Crema, in coerenza con quanto intrapreso lungo gli anni dal Consigliere Draghetti, Candidato Sindaco di Crema, continuerà a mantenere alta l'attenzione in modo da assicurare, con la dovuta determinazione, la bonifica dell'amianto sulle strutture pubbliche e private.

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti