Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com

Bagnolo Cremasco – Crema: quando la ciclabile?

Il MoVimento 5 Stelle Cremasco, ancora una volta, ascolta i cittadini e si attiva in merito alle

problematiche ambientali e ciclo-pedonali. Dopo l'aumento del traffico sulla tangenziale di Crema,

sarebbe opportuno valorizzare, come fatto per Izano, il collegamento ciclabile tra Bagnolo Cremasco eil vicino quartiere di Ombriano. Questo è il monito di molti cittadini Bagnolesi e non solo.

Il tratto della rotonda (presso Girandola) con immissione in tangenziale fino alla rotonda (presso benzinaio Tamoil, pizzeria Mezzo) è molto pericoloso sia per i pedoni sia per i ciclisti, costretti sempre più spesso ad immettersi nelle corsie di accelerazione in maniera avventata e poco sicura, arrecando un rischio anche agli automobilisti.

Esiste già un progetto per la ciclabile Bagnolo Cremasco - Crema, presentato dall'amministrazione Aiolfi di Bagnolo Cremasco, con richiesta inoltrata il 10/03/2010 al vicesindaco Piazzi di Crema (amministrazione Bruttomesso) e inserito nel progetto PGT approvato con Delibera di C.C. del 16.06.2011, dove (vedasi tavola PdS6 del Piano dei servizi del Comune di Crema) sono riportate più ipotesi di tracciato, compresa quella prevista dal PTCP provinciale. La versione aggiornata del piano triennale delle OO.PP. sarà allegata al Bilancio Previsionale 2014, ma ad oggi non si è ancora in grado di chiarire se l'opera sarà o meno inclusa nello stesso, non essendo ancora perfezionata la proposta di bilancio. Sappiamo solamente che è in corso una trattativa tra le amministrazioni di Bagnolo

Cremasco e di Crema, come confermato dalle stesse.

L’ufficio tecnico riporta alcuni ipotetici tracciati come approvati nel PGT con relativi costi standard:

 il tracciato posto a sud si articola in due opzioni, ha uno sviluppo di 960 mt soprattutto nel

comune di Bagnolo Cremasco e costo ipotizzato di €350.000 con predisposizione

all’illuminazione pubblica;

 il tracciato lungo via Lodi ha uno sviluppo di 1280 mt, di cui 380 a Bagnolo. Ha caratteristiche

più urbane rispetto e il costo è nell’ordine di €410.000. Vanno, inoltre, considerati gli importi

necessari all’acquisizione delle aree, aspetto qui molto più delicato rispetto al tracciato

precedente, che si aggirano su €200.000; l’illuminazione pubblica ha un’incidenza di circa

€40.000, arrivando a un totale di circa €610.000;

 il tracciato più a nord lungo la tangenziale ha uno sviluppo di 1160 mt, con un onere

di €470.000 compresi oneri per acquisizioni aree.

Il MoVimento 5 Stelle ritiene naturale un confronto aperto, in nome dei principi di chiarezza e

trasparenza che riteniamo imprescindibili nella gestione della cosa pubblica, al fine di mappare possibili interventi di collegamento, formalizzando così dichiarazioni di intenti.

Per tale motivo, il M5S Cremasco e i MoVimenti locali interessati hanno richiesto un ulteriori

approfondimento su questi temi di modo che non restino sulla carta o usati a scopi meramente elettorali.