Bilancio 2017: nessuna strategia e multe ai cittadini per premiare i vigili!

Quello 2017 è l’ennesimo bilancio fondato su entrate una tantum, che vanno a "tappare" buchi che, invece, sono strutturali. Senza contare i paradossi in esso presenti, come i € 35.000 che derivano dalle sanzioni per infrazioni al codice della strada e che finanzieranno i premi dei vigili urbani.

Dopo il drastico calo delle entrate derivanti dall'autovelox, che il M5S aveva ampiamente previsto, la Bonaldi ha dovuto ricorrere ad altre entrate saltuarie, giusto per tirare a campare un ultimo anno e potersi permettere le classiche asfaltature elettorali di fine mandato.

Nessun finanziamento né per il sottopasso veicolare, definitivamente tramontato, né per quello ciclo-pedonale, bocciato dalla Regione per banali errori di progetto della Giunta.

Nessuna differenza rispetto agli anni precedenti in tema di tassazione e di tariffe dei servizi individuali, mantenute ai massimi livelli di legge. Tasse che difficilmente si riusciranno a riscuotere completamente e che quindi costringono il Comune a stanziare una copertura preventiva superiore a € 3.000.000, paralizzando di fatto questo bilancio e rendendolo completamente ingessato.

Insomma, il solito bilancio disastroso, perfettamente in linea con tutta la gestione di questi 5 anni, che arriva al punto di dover finanziare i premi ai propri dipendenti tramite le multe date ai cittadini.

Tante possono essere le strategie per ridurre il peso fiscale sulle spalle dei Cremaschi: una seria attuazione della strategia Rifiuti Zero oppure l'adozione di misure di sicurezza stradale preventive e non punitive come l'autovelox.

Un'amministrazione attenta non si limita a fare cassa, ma, se capace, si concentra sul benessere della propria cittadinanza, cosa che la giunta Bonaldi ha ampiamente dimostrato in questi 5 anni di non essere in grado di fare.


Ufficio Stampa MoVimento 5 Stelle Cremasco

0 visualizzazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com