Che fine ha fatto il bando rifiuti?


Due anni per la stesura di un bando! Da circa due anni stiamo aspettando che il servizio di igiene urbana, affidato in modo diretto e senza gara a SCS – ora Linea Gestioni – possa essere messo a bando di gara come prevede la normativa.

Nell'aprile 2014 il Comune di Crema, e come lui la stragrande maggioranza dei comuni del cremasco, dava ad SCRP il compito di stendere un bando di gara, rispettando gli indirizzi politici dei sindaci soci, che si riempivano la bocca di marginalizzazione dell'incenerimento e di altre belle parole.

Ne abbiamo viste di tutti i colori in questi due anni: dal possibile conflitto di interesse di SCRP che partecipa direttamente in LGH (potenziale concorrente al bando), alla discussione sulla percentuale di differenziata minima da inserire nel bando, alle incredibili spese (€ 100.000) di consulenze tecniche e legali sostenute da SCRP.

Nel frattempo, A2A ha acquisito la maggioranza di LGH (e l'inceneritore di Cremona) e ci risulta difficile credere che tutto ciò non abbia potuto influenzare la stesura del bando.

Ad oggi è terminata solo la prima fase del bando e ancora non è dato sapere quando potrà dirsi completamente concluso e quando finalmente potrà essere affidato il servizio al nuovo gestore.

Di fronte a queste tempistiche diventate bibliche anche per l'elefantiaca macchina politica e amministrativa del cremasco, il M5S Cremasco ha depositato un'interpellanza e abbiamo chiesto all'Amministrazione Bonaldi di aggiornare il consiglio e i Cittadini su questa grottesca situazione.

Ufficio Stampa MoVimento 5 Stelle Cremasco

0 visualizzazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com