Il M5S Cremasco risponde all'articolo di Beppe Severgnini sul Financial Times de 6 giugno scorso

L'ERRORE DI NON APPROFONDIRE

Se ci venisse chiesto qual è uno dei mali peggiori dell'Italia, risponderemmo così: gli italiani, troppo spesso, giudicano senza approfondire. Ma finché lo fa la gente comune, seppur sia grave e distruttivo nel lungo termine, può in qualche manierà essere compreso. Ma quando a farlo è un cremasco illustre che di professione fa il giornalista e scrittore come Beppe Severgnini, e che bene sa come le sue parole siano ridondanti e abbiano un peso ben maggiore di quelle della gente comune, è doveroso che dei suoi concittadini come noi del M5S Cremasco, gli ricordino la massima di uno storico presidente della repubblica, Luigi Einaudi, che diceva: "conoscere per deliberare". E in questo caso deliberare significa giudicare, nello specifico il M5S nazionale ed il suo fondatore, Beppe Grillo.

L'ovvio riferimento è all'articolo scritto da Severgnini sul Financial Times, nel quale definiva il M5S come populismo 2.0 e avvicina Beppe Grillo al periodo Mussoliniano.

Ora sarebbe troppo facile addentrarsi in una facile polemica col giornalista, contestando punto per punto quanto scritto in questo articolo, ma di questo è giusto ed opportuno che se ne occupi direttamente Beppe Grillo, come già ha fatto.

Con l'assertività che ci contraddistingue, noi del M5S Cremasco vogliamo fare qualcosa di più, ovvero dimostrare al noto compaesano Severgnini che ha preso un grosso abbaglio e che probabilmente lo ha fatto a causa di un modello pre concettuale di pensiero, che lo ha portato a non fare quel doveroso sforzo di capire cosa realmente fosse il M5S a livello locale e nel caso di specie il M5S Cremasco.

Tante volte, durante gli innumerevoli banchetti fatti nelle piazze di Crema negli ultimi 2 anni, ci è capitato di incrociarlo, ma nessun interesse nei nostri confronti è stato dimostrato da parte del giornalista, nessun interesse da parte sua di capire cosa stava accadendo a dei cittadini che dall'oggi al domani avevano deciso di fare politica.

Eppure noi, con umiltà, pensiamo che il primo fardello morale che un giornalista e scrittore si dovrebbe sentire gravato prima di emettere un verdetto giornalistico, sia quello di approndire l'argomento trattato.

E' per tutti questi motivi che inviatiamo Severgnini ad approfondire la materia M5S partendo da casa propria cioè da Crema e nello specifico dal salotto di casa sua dove, con un Pc collegato ad internet (sul nostro sito: www.cremasco5stelle.it), potrà seguire la diretta streaming dei nostri incontri ordinari o poi magari decidere di passare in Via Mazzini 66 a Crema e venire a conoscerci di persona proprio durante uno di detti incontri.

Con ciò non vogliamo dire di essere più bravi o preparati di altri ma, certamente, a differenza di altri, abbiamo nel sangue il dna dell'approfondimento e dello studio, che per noi sono le uniche strade che precedono il bivio di un giudizio, quello che in questo caso non ha fatto Severgnini nel suo articolo, ma che certamente potrà fare dopo averci conosciuto.

0 visualizzazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com