INTERROGAZIONE SU ALCUNE CRITICITÀ DEI QUARTIERI E DEL CENTRO STORICO

Alla C.A. del Presidente del Consiglio Comunale

Gianluca Giossi.

Alla C.A del Sindaco

Stefania Bonaldi.


Alla C.A. dell’Assessore ai Lavori Pubblici

Fabio Bergamaschi.

Il sottoscritto consigliere comunale Manuel Draghetti presenta la seguente interrogazione e chiede di inserirla all’o.d.g. del prossimo Consiglio Comunale:

QUALI SONO GLI IMPEGNI DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER ELIMINARE LE NUMEROSE CRITICITÀ DI TIPO VIABILISTICO PRESENTI IN SVARIATI PERCORSI UBICATI NEI QUARTIERI CITTADINI E DEL CENTRO STORICO

Allo scrivente Consigliere continuano a pervenire, da parte dei Cittadini, numerose segnalazioni tese ad evidenziare la necessità che l'Amministrazione Comunale intervenga con tempestività e puntualità per la messa in sicurezza di svariate criticità riscontrabili sia in alcuni percorsi viabilistici situati nei Quartieri Cittadini, sia in quelli ubicati nel Centro Urbano.

QUARTIERE DI SAN BERNARDINO: VIA IZANO E VIA MIGLIOLI

1) La situazione del manto stradale in Via Miglioli è in pessime condizioni, dato che non viene asfaltata da parecchi anni.

Si chiede, in particolare:

- se non sia opportuno provvedere all'asfaltatura della suddetta Via il prima possibile.

2) In Via Izano, all’altezza del Ristorante Maosi, era presente un rallentatore di velocità (dosso), che aveva come principale obiettivo quello di rallentare gli autoveicoli provenienti dalla Strada Statale, in ingresso nel Quartiere di San Bernardino. Dopo la recente asfaltatura di questo tratto di Via, avvenuta dopo che lo scrivente aveva ripetutamente messo in luce le pessime condizioni del manto stradale, il dosso non è più stato posizionato.

Si chiede, in particolare:

- se non si ritiene necessario ricollocare un nuovo dosso dove era posizionato precedentemente all’asfaltatura.

QUARTIERE DI SANT’ANGELA MERICI: CAMPO DA BASKET E PISTA CICLABILE DI VIA BRAMANTE

3) Lo stato in cui versa il Campo da Basket situato in Via Bramante è pessimo ed è già stato oggetto di ripetute segnalazioni. Il pavimento e vistosamente scrostato in più punti e i tabelloni sono rotti. Inoltre, ogni qualvolta piove, sulla ciclabile della stessa Via Bramante, all’altezza del numero civico 73 (zona Università), si formano ampie pozzanghere che non permettono l’utilizzo della ciclabile stessa.

Si chiede, in particolare:

- il motivo per cui la manutenzione di quell’area di gioco non sia stata costante, pur non essendo passato molto tempo dalla sua inaugurazione;

- quando l’Amministrazione ha intenzione di intervenire per ripristinare i tabelloni, i canestri ed il pavimento;

- se non si ritiene necessario installare un prospetto indicante alcune semplici regole di utilizzo del campo da gioco;

- se non si ritiene necessario intervenire per evitare la formazione di pozzanghere sulla ciclabile di via Bramante.

QUARTIERE SANTO STEFANO: VIA VAIRANO

4) Lo stato del manto stradale in tutta la Via Vairano è pietoso, con voragini enormi, che si riempiono d’acqua quando piove. Anche in prossimità dell’uscita dalla Via Vairano, per immettersi sulla Strada Provinciale 19, la strada presenta grandi buche che obbligano gli automobilisti a fermarsi nella carreggiata adiacente, contro mano, per verificare se la strada Provinciale è libera per potersi immettere.

Si chiede, in particolare:

- quando è avvenuta l’ultima asfaltatura di via Vairano;

- se non sia opportuno provvedere all’asfaltatura della suddetta Via il prima possibile.

CENTRO URBANO: PERCORSI VARI.

5) Provenendo da Via Borgo San Pietro, in Via Cavour è posizionata la segnaletica di divieto di accesso ad eccezione degli autobus, anche di grossa dimensione.

Inoltre, si segnala la presenza di fioriere sui marciapiedi in contrasto con l'art. 20, comma 3, del Codice della Strada D. Lgs 30 aprile 1992, n. 285).

Si chiede, in particolare:

- la ragione per la quale in un tratto di strada così stretto sia stata introdotta una deroga per gli autobus e non sia stata prevista un’analoga deroga, ad esempio, per i velocipedi;

- di valutare la rimozione delle citate fioriere, che intralciano lo spazio minimo previsto dalla suddetta disposizione.

6) In Via Frecavalli, nel tratto compreso tra Via Ponte Furio e Via Verdi, all'imbocco sono ancora presenti segnali di divieto di transito, eccetto che per i residenti. Tale segnaletica sarebbe da considerarsi un “refuso”, in quanto la strada fa già parte della ZTL presidiata da un varco elettronico.

Si chiede, in particolare:

- di valutare la rimozione della segnaletica suddetta.

7) In Via Pesadori, provenendo dalla Chiesa di San Giacomo, sono presenti transenne parapedonali in carreggiata, poiché collocate a destra rispetto alla linea di margine. Inoltre, la segnaletica orizzontale è, ormai, pressoché inesistente.

Si chiede, in particolare:

- se non si ritiene necessario predisporre una soluzione volta a ridefinire un nuovo posizionamento delle transenne parapedonali, attualmente in carreggiata;

- se non si ritenga necessario procedere con la riverniciatura, attesa la considerevole affluenza di persone in tale via (studenti, bambini, famiglie).

8) In Via Dante, nel tratto compreso fra Via Porzi e Via Mazzini, è posizionata, proprio in centro alla carreggiata, una grossa fioriera. Inoltre, nella stessa via, presso l’edificio che ospita l’Asilo Nido, è stata riattivata un’apertura già esistente (civico n. 79), sia per l’ingresso che per l’uscita dei bambini che frequentano tale Struttura, onde garantire maggiori condizioni di sicurezza legate all’emergenza sanitaria.

Si chiede in particolare:

- se non si ritiene necessario che il citato manufatto venga rimosso, in quanto costituisce un evidente ostacolo;

- se non si ritiene necessario collocare l’apposita cartellonistica finalizzata a presegnalare la presenza dei bambini all’ingresso e all’uscita dell’Asilo Nido (civico 79) e prevedere eventualmente l’intervento di un Agente della Polizia Locale o di un volontario, tenuto conto che questo tratto di Via è molto stretto e con un consistente flusso di traffico, causato, in particolare, dall’esistenza in zona di altre Scuole, con numerosi veicoli (di residenti e non) che spesso transitano sul marciapiede, anche in corrispondenza del civico n. 79.

9) In Via Valera, sono presenti delle fioriere in carreggiata, senza adeguata segnalazione, con conseguente motivo di pericolo.

Si chiede, in particolare:

- se tali manufatti vengano usati come dissuasori di sosta;

- in caso di risposta affermativa, se vi sia stata autorizzazione ministeriale; in ogni caso, si chiede che tali fioriere vengano collocate fuori dalla carreggiata, con tracciamento della riga di margine

10) In Via Stazione, all’altezza dell’incrocio con via Santa Chiara, è presente un attraversamento pedonale. Alcuni veicoli percorrono quel tratto di Via a velocità sostenuta.

Si chiede, in particolare:

- se non si ritiene necessario installare dei dissuasori di velocità nel tratto di Via suddetta, così da garantire maggiore sicurezza ai pedoni che attraversano la strada.

ILLUMINAZIONE DI ALCUNE VIE

11) La ciclabile che collega Crema con Trescore Cremasco risulta poco illuminata. Allo stesso modo, anche in Via Libero Comune risulta non esserci luce sufficiente a garantire la sicurezza, soprattutto nella parte di strada riservata a pedoni e ciclisti.

Si chiede, in particolare:

- se non si ritiene necessario verificare lo stato di illuminazione delle due zone suddette e di intervenire con azioni che possano garantire maggior luminosità.

Crema, lì 26 settembre 2020

Il Consigliere Comunale del "MoVimento 5 Stelle"

Manuel Draghetti

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com