Ponte di Via Cadorna: alla buon’ora!

Aggiornato il: feb 21

Il M5S Cremasco ha recentemente contestato alla Giunta Bonaldi improvvisazione e pesanti ritardi nell’affrontare, con il giusto passo, la vicenda dei lavori di monitoraggio e di controllo del Ponte di Via Cadorna.

La maggioranza che sostiene il Sindaco si è precipitosamente affannata a replicare, dando, peraltro, una versione dei fatti che non ha proprio nulla di convincente e di esaustivo. Per i toni nervosi e stizziti usati nella replica, la stessa maggioranza ha, suo malgrado, confermato l’insoddisfacente gestione dell’intera partita.

I tentennamenti ed i ritardi sono sotto gli occhi di tutti: l’Amministrazione ha affidato l’incarico di effettuare i lavori di controllo sul manufatto solo nel febbraio 2019, dopo anni di governo cittadino, e tali lavori hanno avuto inizio soltanto nel gennaio del 2020!Nelle sue considerazioni, il Movimento 5 Stelle non ha mai fatto emergere alcuna forma di allarmismo, avendo “semplicemente” segnalato il disagio dei Cittadini che abitano nei Quartieri di San Bernardino e di Castelnuovo. E' stato l'Assessore in persona ieri ad affermare, letteralmente, sui social che "c'è in gioco l'incolumità dei cittadini".Da parte nostra, in mezzo alla confusione su fatti ed antefatti di quel Ponte, ci siamo premurati di avanzare all’Amministrazione Comunale proposte, provenienti dagli stessi residenti in questi due popolosi Quartieri Cittadini, per contenere le difficoltà nei loro spostamenti

1) valutare un senso unico alternato, con semaforo o, meglio, con fasce orarie specifiche in base ai maggiori flussi di traffico, da e per il centro;

2) eliminare, fintanto che la situazione non sarà tornata alla normalità, la sosta di soli 30 minuti dai parcheggi di via Cadorna, per consentire di parcheggiare prima del ponte ed andare in città a piedi, così da non dover compiere la circumnavigazione di Crema al rientro;

3) istituire uno scuolabus gratuito per bambini e ragazzi di San Bernardino, Castelnuovo e Vergonzana che frequentano le scuole, di ogni ordine e grado, in Crema;

4) garantire temporaneamente, in tempi celeri, almeno, ma non solo, agli abitanti dei quartieri suddetti, un permesso per parcheggiare gratuitamente in città per tutto il tempo in cui persisterà il senso unico del ponte. Questo al fine di andare incontro agli enormi disagi che interi quartieri stanno vivendo.Con buona pace della Giunta Bonaldi, il Movimento 5 Stelle, oltre a non lasciarsi condizionare da quanto affermato nella retorica difesa d’ufficio messa frettolosamente in campo dalla maggioranza consiliare, continuerà ad esercitare il proprio ruolo di controllo sui lavori riguardanti il Ponte di Via Cadorna e a farsi interpreti delle legittime istanze provenienti dai Cittadini!


Foto de "Il Nuovo Torrazzo" (https://ilnuovotorrazzo.it)

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com