SCRP e bando rifiuti: nuovo project manager e nuovi costi?

Qualche giorno fa l'Assessore Piloni, sollecitato da una interpellanza del M5S che chiedeva lo stato di avanzamento sul bando dei rifiuti, dichiarava che il project manager che segue per conto di SCRP i lavori dei consulenti esterni è cambiato: non più Marina Ristori, ex direttore della Provincia di Cremona, sostituita dal dott. Carlo Senesi.

Ex assessore della Giunta di centro-sinistra del Comune di Genova, ex amministratore di Amiu Bonifiche sempre a Genova, questa persona seguirà il bando dei rifiuti nei prossimi mesi fino alla sua conclusione, che speriamo avvenga il prima possibile, dopo più di 2 anni di definizione del bando.

Un tempo biblico, dovuto anche al percorso di acquisizione A2A – LGH che a nostro avviso non può non aver influenzato questo bando e che alla fine ha destato l'interesse di soli 3 candidati.

Un bando che ha visto polemiche su vari temi: possibili conflitti di interesse, paletti tecnici e spese per eccessive consulenze.

Consulenze appunto di circa € 100.000, che però andranno appunto aggiornate dopo la nomina del nuovo project manager.

Il M5S Cremasco si chiede quali siano i motivi di questo cambio, i criteri per questa scelta, e quanto ancora dovremo aspettare e spendere per poter indire il bando dei rifiuti.

Ufficio Stampa MoVimento 5 Stelle Cremasco

0 visualizzazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com