Servizio mensa fallimentare: €116.000 di insoluti e nessun bando!


E’ di ben €116.506,96 la cifra riconosciuta alla Sodexo Italia spa, a compensazione degli insoluti per l'anno scolastico 2014/2015 per il servizio mensa e ristorazione di alcune scuole di Crema, confermando l'ammontare che il M5S Cremasco aveva anticipatamente denunciato nel corso dell'anno. Il servizio di "notifica e riscossione", anch'esso in gestione alla società ICA (la stessa a cui paghiamo i soldi dell'autovelox), non è stato in grado di recuperare nulla da giugno ad oggi. Un vero fallimento, che però all'Amministrazione evidentemente non interessa: chi non vuole pagare, non paga, e tanto pagano gli altri. Come se non bastasse, siamo di fronte all'ennesima "balla" di questa Amministrazione: il M5S aveva già denunciato che l'ultima gara per l'affidamento del servizio - effettuata nel 2006 - è scaduta nel 2011 e prorogata a più riprese fino al 31/12/2015: 60 mesi di bando e 57 mesi senza bando. L'Amministrazione aveva garantito che questa sarebbe stata l'ultima proroga e poi si sarebbe provveduto a fare apposito bando: dato che siamo a dicembre, che fine ha fatto il bando? Ci sarà una ulteriore proroga? Vogliamo stabilire il record di mesi di affidamento in proroga superiore più a quelli previsti dal contratto iniziale? Cosa è stato fatto per garantire un migliore controllo della qualità di questo servizio, visti i dubbi episodi che sono stati segnalati nel corso dell'anno? La sufficienza e il pressapochismo dell'Amministrazione sono veramente intollerabili e imbarazzanti, ma questi sono ormai dei tristi marchi di fabbrica di questa Amministrazione totalmente fallimentare.

Ufficio Stampa MoVimento 5 Stelle Cremasco

0 visualizzazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com