SUPERBONUS PER ALLOGGI ERP: IL COMUNE SI ATTIVI!

Il 29 marzo 2021 il Consiglio comunale approvava, all’unanimità, una mozione a prima firma Manuel Draghetti per impegnare la Giunta comunale a sollecitare l’ALER a porre immediatamente in essere tutte le azioni necessarie per la progettazione e la realizzazione della riqualificazione energetica dell'edilizia residenziale pubblica, avvalendosi degli strumenti messi a disposizione dal cosiddetto Superbonus 110.Dopo 10 mesi dall’approvazione di quella mozione, con anche la condizione favorevole, voluta dal M5S, di aver allungato la possibilità di terminare i lavori entro dicembre 2023, la Giunta non ha ancora mosso un dito nella direzione richiesta dal Consiglio comunale. Perché? Chi ha l'onere e l'onore di essere alla guida di Crema dovrebbe fare meno campagna elettorale e dimostrare più concretezza. Se non ora, quando? Snocciolando i numeri dell’edilizia residenziale pubblica, il Comune è proprietario di 15 alloggi in gestione diretta e di 359 alloggi gestiti da ALER. È intollerabile, oltre che inspiegabile, l’immobilismo della Giunta di Crema nel non sollecitare, con ogni mezzo possibile, il gestore ALER ad attivarsi immediatamente per sfruttare l’occasione irripetibile del Superbonus 110 % per l’efficientamento energetico di edifici di proprietà del Comune stesso. Programmare, progettare, sollecitare, stare anche con il fiato sul collo ad ALER sono azioni che il Sindaco Bonaldi e l’Assessore ai Servizi Sociali Gennuso non possono esimersi dal fare. La burocrazia per sfruttare questa bella opportunità, inventata dal M5S al Governo, è molta e due anni scarsi, a partire da ora, sono il tempo minimo strettamente necessario per agire. Chiediamo al Sindaco Bonaldi e alla sua Giunta di dedicare meno tempo ai Social o ai commenti su "la qualunque" solo per aver visibilità, ma di attivarsi per azioni concrete a favore dei cittadini. Da circa metà della consiliatura in corso, dopo l'uscita del Consigliere comunale Coti Zelati dalla maggioranza, nessun Consigliere comunale ha più la delega per i rapporti con ALER e la gestione delle case popolari: anche questo segno dimostra la poca, se non nulla, considerazione di questa Giunta a presidiare un settore così importante per la città e i cittadini.

8 visualizzazioni0 commenti