Morosità negli alloggi popolari: la Giunta ammette la propria incapacità

Il M5S Cremasco segue da tempo la situazione della morosità relativa alle case popolari di proprietà del Comune di Crema e, grazie alla propria caparbietà, i cittadini hanno finalmente conosciuto la grave situazione dei pagamenti degli affitti. Al 31/12/2018, il Comune vantava un credito di € 604.000 a causa dei mancati versamenti dei canoni di locazione.

Ora, l'Amministrazione ha dichiarato non più recuperabile il considerevole importo di € 175.000 (28%) a causa di inquilini che per un lunghissimo periodo, anche superiore a 5 anni, non hanno mai pagato l’affitto. La Giunta Bonaldi si è arresa, manifestando la propria inadeguatezza, ma soprattutto ci domandiamo cosa abbia fatto in questi anni, invece di gestire tale situazione. Dormivano? Pertanto, emergono precise responsabilità di carattere politico-amministrativo, conseguenti al mancato svolgimento di rigorose azioni di controllo e di vigilanza sulla corretta riscossione degli affitti, provocando in tal modo situazioni di morosità diventate abnormi e ingestibili.

La dichiarazione di inesigibilità dei crediti pone seri problemi di equità e giustizia nei confronti degli altri inquilini che hanno sempre pagato l’affitto e di tutti i Cremaschi che puntualmente pagano le tasse. Il M5S Cremasco continuerà, come sta facendo da anni, a vigilare e a segnalare pubblicamente tutti gli episodi di pessima gestione che da troppo anni caratterizzano la Giunta di Crema, non solo nell’ambito dell'edilizia residenziale pubblica.


Ufficio Stampa MoVimento 5 Stelle Cremasco

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com