Biblioteca di Crema: aprire l’accesso ai ragazzi con app Affluences o similari.

Il M5S Cremasco è da sempre molto attento agli spazi della Biblioteca comunale, specialmente per i servizi offerti ai ragazzi e ai giovani. Ricordiamo, solo a titolo esemplificativo, il nostro forte sollecito per la sostituzione degli infissi assai vetusti, realizzata successivamente con il fondo ministeriale della “norma Fraccaro” del M5S per la riqualificazione energetica degli edifici. O ancora, ricordiamo l’installazione di una fontanella d’acqua gratuita e potabile per riempire la propria borraccia ed evitare il consumo di bottigliette, all’interno del progetto Plastic Free proposto e fortemente voluto dal M5S Cremasco.

Allo stesso modo abbiamo sempre sollecitato la Giunta all’individuazione di un luogo in città per i giovani, in cui potessero trovarsi per studiare, svagarsi, imparare, condividere spazi e momenti. La giunta ha sempre risposto con il consueto silenzio, specificando oltretutto che la biblioteca non è un luogo di ritrovo per ragazzi (senza dare alternative) e non le va attribuita questa specifica funzione. Sono state respinte anche le mozioni del M5S Cremasco per allargare gli orari di apertura e di chiusura per le sale studio, unici luoghi di ritrovo in città per i ragazzi. È infatti una grave mancanza in città quella di uno spazio dedicato ai giovani, al loro bisogno di stare insieme e condividere esperienze.

Ora è tuttavia quanto mai necessario almeno riaprire i servizi della biblioteca riguardante le sale studio. Suggeriamo all’Amministrazione l’utilizzo di applicazioni, come ad esempio “Affluences”, già in uso da molte biblioteche universitarie, ma anche di altri Comuni. Si tratta di un’applicazione, gratuita per l’utenza, che permette la prenotazione, da casa ed in maniera immediata, delle postazioni libere nella biblioteca, con tutte le fasce orarie possibili. All’arrivo viene fornito un codice da riconsegnare all’uscita oppure da lasciare sulla propria postazione di lavoro se si fa una pausa, allontanandosi. Se la persona che ha prenotato non si presenta entro 15 minuti dall’orario di prenotazione, si perde il posto e la postazione torna libera sull’applicazione, a disposizione per altri utenti.

Rendiamo fin da subito disponibili i pochi spazi dedicati ai giovani in città, sfruttando la tecnologia per svolgere tutto in piena sicurezza sanitaria.

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti