Mozioni in arretrato: fuori il regolamento dal cappello!

Il MoVimento 5 Stelle Cremasco ritiene ormai inaccettabile che da mesi in consiglio comunale giacciano dormienti – o sarebbe meglio dire morte e sepolte? – numerose mozioni, quando il regolamento comunale recita chiaramente che “Le mozioni e gli ordini del giorno devono essere discussi dal consiglio comunale entro il termine di 90 giorni dalla loro presentazione. Qualora ciò non avvenisse il presidente, d’ufficio convoca il consiglio comunale in apposita seduta perché vengano discussi gli ordini del giorno e le mozioni non trattate nel termine sopra stabilito.

Il M5S Cremasco ha ravvisato un eccessivo sbilanciamento verso le attività di giunta, trascurando il ruolo del consiglio comunale che ha visto ormai esautorato il proprio ruolo di rappresentatività elettorale. Vogliamo ricordare che il presidente del consiglio comunale deve tutelare maggiormente le attività del consiglio rispetto a quelle di giunta.

Il M5S Cremasco ha già avanzato delle proposte operative per risolvere il problema e si auspica che gli arretrati vengano smaltiti il prima possibile. Nel fissare i consigli comunali, riteniamo indispensabile privilegiare modalità che garantiscano la massima partecipazione di tutti i consiglieri, di maggioranza e minoranza.Auspichiamo inoltre che vengano risolti questi ritardi in via del tutto interna senza dover richiedere l’intervento di autorità terze.

0 visualizzazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com