Sì al ponte Casalmaggiore-Colorno e no a quello sullo stretto di Messina.

Giovedì 22 febbraio alle 15:45 i candidati del M5S di Lombardia ed Emilia Romagna si incontrano in barca in mezzo al Po sulle note di "Fin che la barca va" di Orietta Berti.

L'Italia ha bisogno di tante piccole opere utili, non di grandi opere inutili, come il ponte sullo stretto di Messina caldeggiato da Berlusconi e Delrio. Con questo motto i candidati del M5S, Danilo Toninelli per il Senato proporzionale Lombardia 1 e collegio uninominale di Cremona-Lodi, Marco Montanari dell’uninominale Senato collegio di Parma e Matias Diaz Crescitelli del proporzionale Camera 4 per le province di Reggio, Parma e Piacenza domani si incontreranno in mezzo al Po su due distinte barche provenienti dalle sponde emiliane e lombarde del grande fiume.

Durante l'incontro sotto il ponte, oltre a leggere l'impegno programmatico per finanziare a dovere la completa apertura dell'opera, non il maquillage come quelli decisi in legge di bilancio del PD, avverrà anche uno scambio di Parmigiano Reggiano e Grana Padano.


Ufficio Stampa MoVimento 5 Stelle Cremasco

0 visualizzazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com