Taglio degli alberi di via Bacchetta: la Bonaldi contro i Cremaschi!

Abbiamo appreso, non certo sorpresi, che l’Amministrazione ha deciso di tagliare i 29 alberi, tra cui molti bagolari, di via Bacchetta. Come ampiamente previsto, un finto collaborazionismo e una finta pausa di riflessione, per poi procedere di nascosto con le pratiche formali e appalti che andavano avanti spediti, senza nessun segno formale di stop alla malsana idea di iniziare la devastazione di uno dei quartieri più verdi della città.

Il M5S Cremasco ne era consapevole fin dall’inizio: la loro strategia di ascolto era completamente finta, come finti sono gli stessi personaggi che malgovernano Crema, a colpi di spot e di motosega. Partiamo dalla Bonaldi, un sindaco totalmente incapace di gestire gli uffici tecnici, che ha mentito davanti ai cittadini dicendo di avere faldoni sui bagolari di via Bacchetta (faldoni mai stati recapitati al Consigliere Draghetti, nonostante reiterate richieste); poi l’Assessore Bergamaschi dalla boria inesauribile, che, dopo tronfi annunci, arreca solo danni con lavori mal fatti, incompiuti, imbruttendo la città in maniera plateale; infine l’Assessore Gramignoli, un finto assessore all’ambiente, che non sa far altro che rincorrere sui social le singole segnalazioni dei cittadini, senza dedicarsi con la giusta serietà ai dossier che ingombrano i suoi due pesanti assessorati.

L’intera Giunta comunale ha avallato un fatto politicamente rilevante: voler abbattere alberi sani, belli, importanti per l’intera città. Quelle 29 piante costituiscono un simbolo: qual è la visione dell’Amministrazione per il quartiere di Crema Nuova e per Crema? La risposta è la stessa data per via Matilde di Canossa, via Bottesini, via Diaz: un disastro totale, una tristezza incommensurabile!

Tutti coloro che hanno a cuore il verde di Crema, completamente trascurato e considerato un fastidio da parte dai suddetti individui, hanno il dovere di far fronte comune per dire basta a questo modo improvvisato di fare politica. La città è solo amministrata pro tempore da Bonaldi e soci e costoro non devono permettersi di rovinare il patrimonio arboreo cittadino che costituisce l’ossatura di alcuni, purtroppo pochi, angoli di Crema vivibili e verdi.

Il M5S invita i Cremaschi a schierarsi contro questa ennesima sciagurata ed infausta decisione della Bonaldi e della sua Giunta, che stanno sfidando apertamente la cittadinanza. Per tale motivo, a breve saranno comunicate ulteriori iniziative.

Ufficio Stampa MoVimento 5 Stelle Cremasco

7 visualizzazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com