EMENDAMENTI AL BILANCIO DI PREVISIONE 2021-2023

Il M5S Cremasco ha protocollato sei emendamenti relativi al Bilancio preventivo 2021-2023 (al Documento Unico di Programmazione e alle voci di bilancio).

Sei emendamenti che, anche se approvati, non andrebbero certamente a rendere quello presentato un Bilancio dei sogni o, almeno, approvabile. L'impianto generale di questo Bilancio verrà bocciato dal Movimento Cinque Stelle durante il voto in Consiglio comunale: le motivazioni saranno rese note durante il dibattito in Aula.

Questi sei emendamenti hanno come obiettivo quello di migliorare, puntualmente, alcuni aspetti di questo Bilancio di previsione 2021-2023.


Si tratta sostanzialmente di tre tematiche:

1) Borse di studio comunali per gli studenti più meritevoli delle scuole secondarie di secondo grado. Nel programma elettorale del Movimento Cinque Stelle depositato in corrispondenza delle elezioni comunali di Crema del 2017, all’interno del Capitolo “Scuola e Università” era presente la seguente proposta: Il merito scolastico va premiato e vanno riconosciuti gli studenti che compiono bene il proprio lavoro: istituzione di piccole borse di studio comunali per gli studenti più meritevoli della città.

Per questo siamo a proporre che, nel corso dell’anno 2021, il Comune, avvalendosi della propria autonomia di spesa, possa prevedere l’erogazione di borse di studio comunali (20.000 € in totale), per gli studenti frequentanti la scuola secondaria di secondo grado e che siano residenti in città, tramite apposito regolamento da redigere nella prima parte dell’anno 2021.

2) Murales Antismog. Per proseguire il percorso iniziato nell’anno 2020 con la realizzazione del primo murales antismog in città su proposta del M5S Cremasco, proponiamo uno stanziamento di 9.000 € per realizzare, nel corso dell’anno 2021, altri due murales antismog in città, coinvolgendo i professionisti cremaschi, tramite concorso di idee per l’individuazione dell’area dove realizzare il murales e il disegno del murales stesso.

3) Piantumazioni cittadine. Proponiamo uno stanziamento aggiuntivo di 20.000 € per le piantumazioni. Non sarebbe infatti un buon segnale diminuire l’investimento per le piantumazioni urbane rispetto allo scorso anno, quando erano previsti, a questo scopo, 83.000 € (ad oggi, senza questo emendamento, sarebbero previsti meno fondi: 77.384 €). Ci dev’essere un aumento costante di risorse stanziate di anno in anno in questo ambito e non una diminuzione, come previsto nel Bilancio preventivo proposto dalla Giunta. Speriamo che il Consiglio comunale possa approvare questo emendamento, così da mantenere una linea di tendenza che aumenti i fondi previsti alle piantumazioni.

Inoltre, proponiamo un emendamento che circoscriva dove debbano essere investite le risorse per le piantumazioni durante quest’anno, ovvero prioritariamente per alberi ad alto fusto nei punti dove sono stati tolti o tagliati, negli anni, gli alberi all’interno di filari o gruppi omogenei di alberature nel tessuto urbano.

30 visualizzazioni0 commenti