Il Sindaco Bonaldi difende i doppi incarichi e all’interpellanza del M5S Cremasco

Il Sindaco Bonaldi difende i doppi incarichi e all’interpellanza del Movimento 5 Stelle Cremasco risponde dicendo che sono etici.

La domanda era chiara: "Chiediamo al Sindaco di prendere posizione sulla situazione dei doppi incarichi che riguarda tre membri del consiglio comunale".  E la posizione il sindaco l’ha presa, dicendo appunto che non vede i doppi incarichi come anti etici e avrebbe giustificato questo suo giudizio a grandi linee così: i consiglieri con doppi incarichi pubblici sono di forte aiuto ai lavori del consiglio comunale, sono stati eletti dai cittadini, la legge non vieta i doppi incarichi, non percepiscono i gettoni di presenza.

Quattro punti da analizzare singolarmente.

Primo punto: il sono utili al comune. Si tratta ovviamente di un dato inconfutabile, ma noi diciamo che lo potrebbero essere anche senza occupare la poltrona di consigliere che, tra l'altro, per alcuni di loro risulta spesso vuota per assenza.

Secondo punto: il sono stati eletti dai cittadini. Non vero. Due dei tre consiglieri (Agazzi e Torazzi) erano anche candidato sindaco della propria lista e quindi non venivano votati con la preferenza, bensì ogni volta che si barrava il simbolo. Alloni, invece, era capolista e quindi in assenza di preferenze il seggio sarebbe spettato in automatico a lui.

Terzo punto: la legge non vieta i doppi incarichi. La legge non lo vieta ma l’etica su cui si deve fondare il nuovo rilancio sociale della politica sì.

Quarto punto: il non percepiscono emolumenti. Vero, ma la poltrona e la relativa posizione di potere la occupano loro con i limiti di approfondimento e di partecipazione che un doppio incarico comporta.

Tutto ciò, a ns. avviso, è gravissimo, e lo è ancor di più perché a parlare in questo modo nel consiglio di lunedì scorso non sembrava essere colei che pochi mesi fa, in campagna elettorale, parlava di rinnovamento della classe politica e continuamente richiamava la partecipazione dei cittadini come baluardo del cambiamento e cardine della politica di domani.

Per noi del Movimento 5 Stelle Cremasco far partecipare i cittadini alla vita politica locale non si fa certamente difendendo i doppi incarichi, e dicendo che sono utili alla collettiva. Per noi lasciare libera una doppia poltrona significa concedere spazi decisionali importanti a soggetti nuovi che nel tempo possono finalmente creare la tanto agognata nuova classe politica, vere e proprie ventate di freschezza e di cambiamento, uniche vie per raggiungere l’obiettivo di far tornare la fiducia sociale nei cittadini.

Per tutti questi motivi invitiamo il sindaco ad iniziare ad interessarsi realmente di partecipazione dal basso, magari cominciando col chiedere ai proprio elettori, cittadini privi di tessera di partito, cosa pensano dei doppi incarichi.

0 visualizzazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com