Lavori socialmente utili da parte dei richiedenti asilo: quali iniziative sono state intraprese?

Il M5S Cremasco, dopo aver inutilmente cercato il dialogo con l'Amministrazione Comunale per concordare che i richiedenti asilo svolgano lavori non retribuiti di interesse collettivo, ha recentemente sollecitato tramite una interrogazione la Giunta Bonaldi per sapere quali siano le soluzioni nel frattempo messe in atto, affinché gli stessi migranti non siano solo un costo per i Cremaschi.

L'interrogazione chiede, tra l'altro, di conoscere il numero complessivo dei richiedenti asilo assegnati al Comune di Crema, il numero di coloro che svolgono attività volontarie e gratuite per finalità sociali a vantaggio della cittadinanza cremasca e, inoltre, le tipologie dei servizi di cui la comunità cittadina sta fruendo.

Il tema dei migranti e dei richiedenti di asilo politico è sempre più sentito dalla cittadinanza ed a livello nazionale, pertanto occorre che la Bonaldi dia un segnale importante: a queste persone devono essere garantiti i loro diritti, ma questo non può essere fatto gravando ulteriormente sulle tasche degli Italiani. È dunque doveroso togliere i richiedenti asilo da una condizione di passività obbligata, attraverso percorsi che facciano apprezzare loro le attività socialmente utili, anche al fine di restituire il favore alla città che generosamente li sta accogliendo.

Ufficio Stampa MoVimento 5 Stelle Cremasco

0 visualizzazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com