MASSIMA ATTENZIONE AI QUARTIERI CITTADINI: PARTIAMO DAL QUARTIERE "LE VILLETTE"

Il M5S Cremasco è da sempre attento alle problematiche della città di Crema, con particolare attenzione a quelle presentate nei quartieri cittadini.

Lo scorso maggio, con una puntuale Interrogazione rivolta agli Amministratori di Crema, avevamo elencato e denunciato una serie di problematiche del Quartiere “Le Villette”.

È necessario che le questioni poste nei mesi scorsi vengano finalmente affrontate e risolte il prima possibile: il nostro interessamento alle esigenze e ai grandi e piccoli problemi di questa zona di Crema continua a rimanere alto per stimolare risposte concrete e tangibili da parte dell’Amministrazione a favore di chi abita nel quartiere e che tardano ad essere messe in campo.

Le principali criticità, da sempre presenti e mai affrontate con il dovuto impegni, di cui legittimamente si lamentano i residenti de “Le Villette”, sono legate alla sicurezza, alla viabilità e alla manutenzione delle Rogge.

L’aspetto attualmente predominante riguarda il manufatto di proprietà privata, incompiuto da svariati anni e liberamente accessibile da chiunque, lungo l'argine del canale Vacchelli. Senso di insicurezza, presenza di nutrie, polvere, oltre a denunce continue, soprattutto in questi giorni di possibili presenze abusive, rendono i cittadini di questa zona vulnerabili e spaventati. Il Sindaco, primo responsabile della sicurezza dei cittadini, deve interessarsi di questo tema, anche se la proprietà è privata, affinché vengano ripristinate condizioni accettabili di sicurezza che possa essere percepita da parte degli abitanti del quartiere.

Con particolare riguardo, invece, agli aspetti della viabilità, sono da segnalare la formazione (nelle ore di punta), lungo tutto il sottopasso ferroviario e Via Indipendenza, di interminabili code di autoveicoli che, provenendo da Via Caravaggio, si vedono costretti ad imboccare il medesimo sottopasso, essendo preclusa la possibilità di svoltare a sinistra per Via Gaeta, con conseguente concentrazione del traffico lungo la direttrice Via Caravaggio – Via Indipendenza.

È necessario poi verificare le condizioni del manto stradale dell’attraversamento ciclopedonale di Via Gaeta, nei pressi di Via Caravaggio, specialmente in relazione alla scivolosità che viene a determinarsi in occasione di particolari situazioni climatiche/meteorologiche; sempre in relazione a questo attraversamento, occorrerebbe adottare di interventi per moderare l’alta velocità delle autovetture che sopraggiungono dal lungo rettilineo di Via Gaeta.

L’accesso al Quartiere dal Ponte est deve essere reso più sicuro, con particolare riferimento all’attraversamento che dal Ponte porta su Via Gaeta.

Un’ulteriore problematica riguarda la zona in prossimità anche del Ponte ovest, lato Via Gorizia, dove, al termine della strada in salita, vi è uno spazio sterrato con un dislivello che si viene a determinare nel punto in cui la Roggia Taglio si abbassa per passare sotto il Canale Vacchelli e che, essendo privo di sbarramento di protezione, costituisce, specialmente quando c’è nebbia o, in generale, scarsa visibilità, grave occasione di pericolo di precipitare in avanti. I residenti sono stati, addirittura, costretti a piantare, di loro iniziativa, alberi per segnalare la pericolosità del luogo ed impedire l’avverarsi di incidenti.

Bisogna, inoltre, porre rimedio, dal punto di vista viabilistico, al tratto della pista ciclopedonale della Via Caravaggio, lato est sino al semaforo, che si presenta strettissimo e non è contemporaneamente fruibile da due persone, con conseguente insicurezza per chi vi transita.

Vanno ristudiati e risincronizzati anche i tempi dei cicli semaforici degli impianti posti all’intersezione fra Via Caravaggio e Via Bramante, considerato che i mezzi provenienti da Santo Stefano si imbattono frequentemente nel rosso, con effetti negativi anche sulla scorrevolezza degli autoveicoli, pur in assenza di flussi di traffico e di pedoni in transito.

Altre criticità riguardano il termine della salita di Via Gorizia, prima del Ponte ovest. In particolare, è necessario rendere più sicuro l’accesso alla rampa stradale su ambo i lati e ripristinare la scaletta ormai fatiscente, posta anch’essa al termine della salita. È urgente dar corso ai lavori di messa in sicurezza della rampa stradale di Via Gorizia e di profonda ristrutturazione della scala annessa.

Per quanto riguarda infine la manutenzione delle Rogge, sono urgenti e non più rinviabili interventi di pulizia delle Rogge Canaletto e Taglio di Senna, con particolare attenzione ai sifoni di Via Gorizia, anche in conseguenza dell’aumento della portata di acqua dentro la Roggia Senna dovuta alla chiusura della Roggia Molgora a monte del cimitero di Campagnola Cremasca.

Pertanto, la Giunta si attivi, velocemente e concretamente, non solo a parole, per ripristinare le condizioni di sicurezza e decoro nel Quartiere "Le Villette" di Crema. Il Movimento 5 Stelle Cremasco conferma di voler mantenere alta l’attenzione, affinché la Giunta Bonaldi intervenga, senza ulteriore indugio, per eliminare le numerosissime criticità presenti nel Quartiere cittadino “Le Villette”.

0 visualizzazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com