RIPRISTINO DEI MANTI STRADALI URBANI: MANCA IL REGOLAMENTO!

Il M5S di Crema è stato recentemente contattato da alcuni Cittadini che hanno segnalato, con particolare riguardo alle Vie Medaglie d’Oro, Tensini, Crispi (intersezione Viale Repubblica), Piacenza, De Gasperi e a Viale Repubblica (marciapiede lato nord), danni al manto stradale provocati dall’esecuzione, su scala nazionale, di lavori di posa in opera dei cavi della fibra ottica.

Altri Cittadini hanno, invece, segnalato come un pozzetto ubicato in Via Campo di Marte costituisca motivo di pericolo non risultando perfettamente allineato al livello strada. In particolare, questi stessi Cittadini hanno evidenziato che il rischio di inciampare si fa più concreto per le persone con disabilità, per gli anziani e, più in generale, per quanti hanno difficoltà a deambulare.

Il Candidato Sindaco del M5S, Manuel Draghetti, ha potuto verificare di persona tali segnalazioni, rilevando verosimilmente che il mancato ripristino dell’asfalto rispetto alla situazione precedente alla posa dei cavi sia da ricondurre all’uso di cementi che non sempre sono perfettamente livellati con il resto della pavimentazione.

Sul tema del ripristino dei manti stradali in conseguenza di interventi di manomissione del suolo pubblico è, quindi, urgente che l’Amministrazione Comunale di Crema si dia una propria disciplina volta, in particolare, a coordinare ed armonizzare i lavori eseguiti da Imprese operanti su scala nazionale ed interventi programmati a livello locale. Non è, pertanto, accettabile la situazione di dover intervenire nuovamente su strade comunali già asfaltate, soltanto perché sono state successivamente interessate da lavori attuativi di un programma deciso a livello nazionale.

Risulta, perciò, inammissibile che l’Assessore Bergamaschi, dopo dieci anni di permanenza in Comune come responsabile politico delle Opere pubbliche, non sia riuscito a dotare la Città di tale Regolamento.

Il Candidato Sindaco del M5S di Crema, Manuel Draghetti, è, perciò, impegnato a far approvare un Regolamento che finalmente introduca precise norme volte a scongiurare la duplicazione degli interventi sulla rete viabilistica della Città, così da evitare difficoltà ai Cittadini, criticità nella programmazione comunale delle opere pubbliche ed inutili sprechi di risorse finanziarie.

19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti