San Domenico: vergognosa cacciata di Lazzari!


Cacciato Lazzari, che aveva chiaramente detto di non volersi dimettere. Per quale motivo? Cosa ha fatto di sbagliato? Ha infranto qualche regola?

A questo punto potrà essere piazzata la candidata di SEL, partito che per ottenere questa poltrona ha disturbato anche Bordo, che si è permesso di lanciare infamanti accuse contro un cittadino privato senza esibire uno straccio di prova. Siamo certi che il nuovo consigliere avrà premura di non disturbare il grande capo Strada, vero padrone della Bonaldi.

Tuttavia, nessuno ha ancora risposto alla interpellanza del M5S che poneva domande precise. Qual è il patrimonio e le opere in possesso della fondazione? Quali sono le spese relative a rimborsi e consulenze? Quante e quali le assunzioni avvenute in fondazione negli ultimi anni? Lo statuto è stato violato? Domande forse scomode, ma che dovranno avere una risposta quanto prima.

Obiettivo del M5S è fare chiarezza sui conti e sulla gestione del San Domenico ed è assurdo che le nostre domande non trovino risposte, soprattutto prima di prendere un provvedimento di tale gravità, come la cacciata di un consigliere.

Dato che la politica fallisce per interessi di parte, il M5S ha già provveduto ad interpellare le autorità competenti, dimostrando anche in questo caso di essere l’unica forza politica ad avere a cuore gli interessi, e le tasche, dei cittadini e non i giochi di poltrone.

Ufficio Stampa MoVimento 5 Stelle Cremasco

0 visualizzazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi post del Blog

  • output-onlinepngtools (1)

© 2019 by Christian di Feo. Proudly created with Wix.com